LE CARTELLE (DAL 2005)

Dal 1980 al 1994 Edizioni Rovio ha sviluppato, attorno a un antico torchio realizzato nel Settecento su modello di Abraham Bosse, un’attività di stampatore di libri d’arte alla quale intende ora, in occasione del suo venticinquesimo, ridare vita.

Nel corso dei suoi primi anni di attività, Edizioni Rovio ha prodotto un catalogo ricco di una decina di titoli: opere a tiratura limitata e numerata che comprendono racconti, riflessioni filosofiche, raccolte poetiche, accompagnati da stampe originali di autori provenienti da ambiti culturali diversi.

Nell’agosto 2004 si è costituito un gruppo di persone intenzionato a rilanciare l’attività di Edizioni Rovio secondo il principio che l’ha sempre ispirata: proporre e favorire l’incontro tra calcografia e mondo delle lettere. Quella che si appresta a lanciare è un’iniziativa volta a offrire continuità, nell’accuratezza delle scelte editoriali e dell’esecuzione formale, alla prima felice stagione.

Sotto l’insegna di "Piccola Biennale del nero e del bianco", si è avviata la stampa, in numero limitato di copie, di una cartella di piccolo formato (19x19) contenente un’incisione originale e un testo poetico stampato a mano.